Vittoria facile

Vittoria facile

Non c'è tempo per festeggiare in casa Roma dopo la pesante vittoria di domenica poichè all'orizzonte si presenta la trasferta a Crotone. In vista del match contro la squadra di Stroppa, come di consueto, torniamo nel passato per raccontare un precedente di questa sfida. A dire il vero la storia di questo scontro è molto giovane, complici le appena due apparizioni in Serie A prima di quest'anno del Crotone. Per questa puntata di Ricordi Romanisti rimaniamo fermi alla stagione dell'episodio precedente ripercorrendo il match del 12 febbraio del 2017.
La gara si svolge all'Ezio Scida di Crotone fortezza dei pitagorici alla prima apparizione in assoluto nel massimo campionato italiano. L'obbiettivo stagionale della compagine casalinga è senza ombra di dubbio la conquista della salvezza che riusciranno a strappare in extremis all'ultima giornata battendo la Lazio in casa. I calabresi affrontano la Roma di Luciano Spalletti attrezzata per lottare per tutt'altri obiettivi. I giallorossi sono reduci dalla vittoria roboante inflitta alla Fiorentina e forti dell'ultimo risultato e della consapevolezza dei propri mezzi atterrano in Calabria con l'imperativo della vittoria. Sebbene i pitagorici siano consci dell'inferiorità tecnica nei confronti dei capitolini l'atteggiamento dei padroni di casa non è per niente remissivo e lungo tutta la durata del match tentano di impensierire Szczesny. Al sedicesimo minuto di gioco nonostante le proteste degli undici mila tifosi sugli spalti l'arbitro assegna un calcio di rigore in favore degli ospiti per una spinta ai danni di Salah. Dagli undici metri si presenta Dzeko che calcia direttamente sul fondo sciupando il possibile gol del vantaggio. La Roma non perde gli equilibri e continua a macinare gioco non riuscendo però ad essere più di tanto efficace. Negli ultimi minuti del primo tempo arriva la rete dell'1-0 firmata Radja Nainggolan, letteralmente l'uomo in più dei giallorossi. In uno stato di forma strepitoso il belga esprime tutto il suo repertorio proteggendo spalle alla porta il pallone e calciando in girata potente e angolato.
Nella ripresa i ragazzi di Spalletti scendono sul terreno di gioco con tutte le intenzioni di chiudere la pratica il prima possibile ma i legni sembrano non assecondare i progetti dei capitolini. In una prima occasione Dzeko, splendidamente servito dal compagno belga, da posizione defilata colpisce l'incrocio dei pali, poi Fazio, su calcio d'angolo, salta più in alto di tutti e colpisce il palo che consegna la sfera nelle mani di Cordaz. Al settantasettesimo pregevole imbucata di Paredes per momo Salah bravissimo a servire il bomber bosniaco che puntualmente deposita in rete. I giallorossi archiviano la pratica Crotone con il risultato di 0-2 conservando la seconda posizione in classifica.
Di certo non si tratta di una gara particolarmente memorabile, ma così come quella dell'Olimpico contro la Sampdoria, valse 3 punti utili a raggiungere il record di punti in campionato della storia giallorossa. Di conseguenza non possiamo che augurarci che la Roma non tradisca le aspettative e le statistiche che la vedono vincente in tutti i precedenti con i pitagorici.


A cura di: Darvin Shehu

Ricerca nel Blog