Una manita al Cluj ci manda in testa al girone!

Una manita al Cluj ci manda in testa al girone!

Una grande Roma schianta il Cluj chiudendo la pratica già nel primo tempo.
Una Roma rimaneggiata come spesso avviene in Europa manda in campo dal 1' minuto e Pau Lopez, Fazio, Villar e Mayoral assieme ad alcuni titolari come Veretout, Mkhitaryan, Spinazzola e Ibanez. Probabilmente a causa dei numerosi impegni e di conseguenza pochi allenamenti, Paulo Fonseca sceglie di far giocare spezzoni a tutti per tenere i suoi calciatori piuttosto allenati.
Si parte subito forte e dopo solo un minuto un cross di Spinazzola dalla sinistra finisce sulla testa di Mkhitaryan che supera Balgradean.
Dopo il gol la Roma rimane in zona offensiva e, nonostante il Cluj prenda coraggio soprattutto grazie ad un buon pressing che mette in difficoltà la Roma in uscita con Cristante, Villar e Ibanez, rimane in controllo e da un calcio d'angolo battuto dalla destra da Veretout al ventiquattresimo riesce a raddoppiare con un bel colpo di testa di Roger Ibanez, che dedica il gol alla fidanzata in dolce attesa.
Da quel momento il Cluj sparisce dal campo e la Roma passeggia, arrivando al terzo gol al trentaquattresimo dopo una grande discesa di Peres che serve Mkhitaryan il quale imbuca per Veretout che calcia, il pallone respinto dal portiere è raggiunto ancora da Peres (tra i migliori) e di testa appoggia a Mayoral che sigla il primo gol in giallorosso con un tocco facile.
All'intervallo Fonseca fa uscire 3 dei 4 papabili titolari che saranno titolari a Genova cioè Mkhitaryan, Spinazzola e Veretout per far entrare Pedro, Jesus e Pellegrini. Nel secondo tempo la Roma prova ad amministrare il risultato, anche grazie all'ingresso del numero 7 che tocca molti palloni in una ripresa con poche emozioni. Al 60' c'è spazio per Smalling al posto di Ibanez, poi dopo 10 minuti è il momento dell'esordio del giovane Milanese, centrocampista della Primavera che rileva Bryan Cristante. Nel finale la Roma decide di alzare il ritmo. Da un cross dalla destra di Bruno Peres deviato dalla difesa dei romeni nasce il gol del 4-0 ancora con Mayoral che riceve, stoppa di petto e supera con un bel rasoterra il portiere romeno. Nemmeno il tempo di festeggiare che Pedro, dopo uno scambio proprio con Milanese riceve al limite, si libera con una giocata e incrocia sul secondo palo per il 5-0.

Ora la situazione nel girone vede una Roma a 7 punti che con un'altra vittoria può ipotecare il passaggio del turno, e con prestazioni del genere possiamo ipotecarlo già dal ritorno a Cluj fra tre settimane.

A cura di: Rodolfo Parenti

Ricerca nel Blog