Serie A: Il riassunto e i risultati dei match di ieri

Serie A: Il riassunto e i risultati dei match di ieri

Prima partita del sabato alle ore 17:15 scendono in campo Brescia e Genoa in una sfida salvezza ricca di gol.
Dopo soli dieci minuti Sabelli serve Alfredo Donnarumma che porta in vantaggio i bresciani, non contento il Brescia raddoppia subito al 13', Bjarnason pesca Semprini che batte a rete.
Al 38' accorcia il Genoa con Iago Falque dal dischetto.
Ripresa combattuta, col Genoa ci prova e il Brescia che tiene il vantaggio, fin quando al 70' viene concesso un altro rigore al grifone, stavolta è Pinamonti a presentarsi sul dischetto, gol e rimonta completata.
La partita termina 2-2, risultato imparziale che non accontenta nessuna delle due squadre incastrate nella lotta salvezza.

Ore 19:30 altra partita da over abbondante, in campo si sfidano Cagliari e Torino, i padroni di casa abbissano i granata sul punteggio di 4-2.
Al 12' minuto corner per i sardi, serie di rimpalli in area, allontana il Torino, arriva però da fuori Nadez che al volo si inventa un eurogol e porta in vantaggio i suoi. Bastano pochi minuti per il raddoppio dei padroni di casa, al 18' minuto Lykogiannis in area prende il fondo e con un passaggio rasoterra a tagliare orizzantalmente l'area, trova il piattone di Simeone che batte Sirigu.
Nella ripresa concede ancora troppi spazi il Torino e il Cagliari ne approfitta, di nuovo da fuori area, la botta rasoterra di Nainggolan porta il punteggio sul 3-0.
Il Torino soffre ma reagisce, con tutta la grinta possibile, al 60' il cross di Ansaldi per Ola Aina che fa da sponda, la palla finisce sui piedi di Bremer che violentemente mette a segno il primo gol dei granata.
65' Verdi dalla bandierina trova il destro al volo del Gallo Belotti, due gol in cinque minuti, il Toro torna in partita.
Ma è Joao Pedro a far crollare i sogni di gloria degli uomini di Longo, al 69' il rigore concesso e trasformato dal brasiliano chiude i giochi.

21:45, la Lazio ritrova l'Olimpico, e la Fiorentina.
Partita dura tanti gialli nella prima frazione di gioco, gara stracombattuta, al 25' la sblocca la viola grazie alla serpentina di Ribery che passa in dribbling tra le maglie azzurre e scaraventa un tiro forte e preciso alle spalle dell'estremo difensore laziale.
Poi botta e risposta con i due portieri costretti agli straordinari.
Al 66' l'arbitro vede un contatto dubbio in area e concede il calcio di rigore senza consultare il VAR, Immobile dal dischetto trasforma e pareggia.
All'83' Luis Alberto calcia trovando l'angolino e fa 2-1 per i biancocelesti.
Termina la gara tra dubbi ed emozioni.

Brescia-Genoa 2-2

Cagliari-Torino 4-2

Lazio-Fiorentina 2-1


A cura di: Mattia Anconetani.



Ricerca nel Blog