Roma-Cagliari, il numero tre sotto l'albero

Roma-Cagliari, il numero tre sotto l'albero


La Roma batte il Cagliari all'Olimpico nell'ultima gara targata 2020.

Primo tempo impeccabile per i giallorossi che trovano subito il vantaggio, sul cross di Villar raccoglie Veretout che batte Cragno, tante altre occasioni nei primi 45 minuti, ma la Roma non sembra approfittarne e chiude la prima frazione di gioca con una sola lunghezza di vantaggio.
Nel secondo tempo, proprio come visto pochi giorni prima a Bergamo, gli uomini di Fonseca appaiono confusi, stanchi e disordinati, perdono la loro aggressività in fase di non possesso e faticano a sviluppare la manovra di costruzione e le azioni offensive, il Cagliari ne approfitta e prende d'assalto la porta di Mirante, creando numerosi pericoli, fino al pareggio firmato Joao Pedro.
Stavolta però i giallorossi hanno subito un ottima reazione, di grande personalità, prima Dzeko ritrova il vantaggio sul cross di Karsdorp, poi Mancini sulla sponda di Smalling appena subentrato fa 3-1.
Nel finale Joao Pedro dal dischetto accorcia, ma non c'è tempo per il pareggio rossoblù, il triplice fischio sancisce la fine della gara, termina TRE a due, la Roma conquista altri TRE punti e il TERZO posto, insomma il numero TRE sotto l'albero di Natale per Fonseca e i suoi uomini.

Ora la pausa natalizia, poi si tornerà in campo, i giallorossi  voleranno a Marassi per affrontare la Sampdoria, stavolta nel nuovo anno, il 2021, la Roma ha l'occasione di lottare per le prime posizioni, tutto starà nel non gettare tutto al vento, intervenendo prepotentemente sul mercato invernale, portando ricambi di qualità capaci di non far rimpiangere i titolari, stremati dai tanti minuti giocati in stagione in questa fase finale del 2020, se l'intenzione è quella di volare alti, sarà fondamentale, allungare e rinforzare la rosa, per evitare di vedere quanto visto nelle ultime ultime uscite, in cui le fatiche di stagione si sono fatte sentire e non poco.

A cura di: Mattia Anconetani

Ricerca nel Blog