Pagelle Siviglia-Roma. Non si salva nessuno.

Pagelle Siviglia-Roma. Non si salva nessuno.

Pau Lòpez 3

Da brividi l'involuzione del portiere spagnolo. Nella stagione post lockdown davvero troppi errori e lo riconferma, a scapito del risultato, stasera con una papera vergognosa. In seguito non si riprende e ad ogni intervento agisce sempre con grande insicurezza. Pessimo.

Mancini 
4
Dei centrali di difesa è forse il meno peggio, ma soprattutto nella ripresa gioca una gara molto nervosa che culmina con l'espulsione. E' forse la partita più importante che abbia mai giocato e si vede perchè la pressione lo deteriora durante l'arco del match.

Ibanez 4

Anche lui giovanissimo passa da pochissimi minuti con la maglia della dea a titolare con la Roma in campionato e arriva a giocare questo appuntamento importante probabilmente ancora non sufficientemente maturo. Sbaglia nel primo gol uscendo dalla linea difensiva in ritardo e sbaglia anche nel secondo quando viene scavalcato da Ocampos in velocità.  Errori gravissimi che gli costano il votaccio. E' mancato di personalità, se l'è fatta sotto.

Kolarov 5

E' lui il meno peggio in assoluto del reparto difensivo. Di certo non è una sicurezza ma comunque non commette errori madornali. E' uno dei pochi che tenta di alimentare l'azione offensiva e lo fa con alcune verticalizzazioni interessanti.
Dal 78' Villar 5,5
In una prova così imbarazzante è difficile salvarlo però è stato l'unico a dimostrare un pizzico di personalità stasera con uno slalom da applausi. Certo va tenuto conto che la partita era già finita di fatto ma si può dire che il ragazzo è coraggioso.

Bruno Peres 3,5

Ecco, serviva il Siviglia per dimostrarci ancora una volta che Bruno non è e non può essere un giocatore da Roma. Viene surclassato da Reguilòn e Ocampos che fanno riemergere tutti i suoi limiti tattici e tecnici. Sul gol dell'1-0 si dimentica completamente del dirimpettaio Reguilòn che lo brucia in velocità. L'avversario era sicuramente superiore a lui ma non si è visto neanche un briciolo di garra.

Cristante 3

Imbarazzante. E' imbarazzante che un giocatore del genere militi nella Roma e che giochi una partita di questo livello. A questo ragazzo manca tutto, senso della posizione, capacità tattiche e tecniche. L'unica cosa che lo supporta è il fisico che però non sa sfruttare e anzi lo utilizza solo per commettere falli spesso inutili.

Diawara 

Deve sostenere il centrocampo giallorosso da solo, perchè il compagno non lo sostiene. Naufraga anche lui difronte ai palleggiatori del Siviglia.
Dal 57' Pellegrini 5,5
Dovrebbe entrare per dare la scossa alla squadra ma non si accende mai. Nervosissimo.

Spinazzola 4,5

Subisce meno di Peres e si fa notare anche per qualche folata offensiva  anche se non efficace.
Anche lui risulta apatico in una partita dove ci si aspettava sicuramente di più.

Zaniolo 4

La stellina oggi non brilla, anzi a dire il vero è proprio una stella cadente. Non riesce mai ad entrare in partita e dispiace molto perchè da lui ci si aspetta tanto, in particolare in queste partite che gli potranno permettere di fare il salto di qualità.
dal 57' Carles Perez 5,5 
Più intraprendente del compagno che va a sostituire ma gli manca il guizzo, quello giusto per cambiare la storia di questa partita.

Mkhitaryan 4,5

Era l'uomo più atteso, l'uomo dell'Europa League eppure è scomparso totalmente dal campo. Inspiegabile come un giocatore d'esperienza come lui si nasconda in una partita così importante. Ancor più sconcertante quando sbaglia nel controllo della palla, fondamentale in cui lui si distingue sempre. Unico acuto il tiro di mancino nel secondo tempo che finisce a lato.

Dzeko 4,5

Male, malissimo anche lui. Non tanto per la prestazione dove, nonostante i vari errori, comunque gioca da solo contro la difesa avversaria ma per il fatto che oggi indossasse la fascia da capitano e che avrebbe dovuto prendere per mano la squadra. Non è un trascinatore e purtroppo non lo scopriamo oggi. 

Fonseca 3,5

Sbaglia tutto. Sbaglia nelle scelte perchè forse Zaniolo era un'arma da partita in corso, perchè pur di non far giocare Cristante avrebbe potuto buttare in campo un Pellegrini a mezzo servizio o lanciare coraggiosamente il giovane Villar. Sbaglia perchè questa Roma vista questa sera è troppo brutta per essere vera. Mai un segnale di vita neanche quando in preda alla disperazione spara le uniche cartucce su cui puntava ovvero Pellegrini e Perez o quando cambia modulo tornando al 4-2-3-1. Davvero male, perchè una prestazione del genere i romanisti non se la meritano.


Articolo a cura di: Darvin Shehu


Ricerca nel Blog