Pagelle Roma-Young Boys. Prima gioia per Calafiori, Cristante sbaglia sul gol subito

Pagelle Roma-Young Boys. Prima gioia per Calafiori, Cristante sbaglia sul gol subito

Le pagelle di Roma-Young Boys 3-1

Pau Lopez 5,5: è spettatore per 89 minuti. Nell'unica occasione per gli svizzeri non riesce a chiudere lo specchio a Nsame e si lascia passare il pallone fra le gambe.

Ibanez 6,5: accorcia sempre in avanti e non lascia spazio agli attaccanti avversari. Partecipa anche all'azione offensiva risultando un uomo in più nelle situazioni d'attacco (dal 46' Spinazzola 6: impiegato prima a destra e poi a sinistra nella difesa a tre, gioca 45 minuti ordinati).

Cristante 5,5: schierato ancora come perno difensivo, si distrae in un'unica occasione prima tenendo in gioco Nsame e poi facendosi saltare secco in area di rigore (dal 65' Fazio 6: il Comandante torna dal Covid e gioca una mezz'ora per mettere minuti nelle gambe).

Juan Jesus 6,5: buona prova del difensore brasiliano. Aggressivo e coraggioso, non lascia mai girare il diretto avversario.

Bruno Peres 6,5: nel primo tempo si addormenta in un paio di occasioni mettendo in leggera difficoltà la difesa giallorossa, prima di sfiorare il gol su punizione. Entra nell'azione del terzo gol servendo l'assist a Dzeko.

Diawara 6,5: impiegato in coppia con Villar, abbina un'ottima fase di interdizione a una buona capacità di impostazione. Tiene più la posizione rispetto al compagno, senza spingere più di tanto.

Villar 7: migliora di partita in partita. Stasera dribbla chiunque, non sbaglia un passaggio e detta splendidamente i tempi di gioco (dal 60' Pellegrini 6: entra nella mezz'ora finale per riprendere la migliore condizione in vista del Sassuolo).

Calafiori 7,5: è l'uomo copertina della serata. Spinge per 90 minuti abbinando quantità e qualità, sfiorando il gol nei primi minuti e trovando una perla che vale la prima rete in giallorosso.

Carles Perez 6,5: il folletto spagnolo torna in forma fornendo una prestazione dinamica. Cerca spesso il duetto con i compagni di reparto, risultando una spina nel fianco della difesa avversaria.

Pedro 6: gioca un tempo sufficiente prima mettendo in porta Carles Perez con un grande lancio, e poi andando vicinissimo al gol a tu per tu con il portiere svizzero (dal 46' Mkhitaryan 6: contribuisce alla vittoria giallorossa senza spingere troppo sull'acceleratore).

Borja Mayoral 7: in continua crescita. Segna il terzo gol della sua Europa League con un tap-in da bomber vero, lavora per la squadra legando il gioco prima di uscire (Dal 60' Dzeko 6,5: segna un gol dei suoi concludendo un'azione iniziata proprio da lui).

Fonseca 7: la Roma torna subito in carreggiata dopo il tracollo di Napoli. Non perde la trebisonda dopo essere andato sotto e passa da primo nel girone con un turno d'anticipo.

A cura di: Valerio Albertini.

Ricerca nel Blog