Pagelle Roma-Parma. Veretout il migliore, sottotono Cristante

Pagelle Roma-Parma. Veretout il migliore, sottotono Cristante

Le pagelle di Roma-Parma 2-1


Pau Lopez 6: ci siamo ormai rassegnati al fatto che non sia un pararigori. Per il resto non deve compiere parate.

Mancini 6: è molto aggressivo e tenta spesso l'anticipo. Non si fa impaurire da Gervinho e non lesina anche qualche sortita offensiva come ai tempi dell'Atalanta. Mezzo voto in meno per la colossale ingenuità che poteva portare al secondo rigore per il Parma.

Cristante 5,5: adattato difensore centrale, nel primo tempo perde tutti i duelli con Cornelius, causando anche il rigore dello 0-1. Nella ripresa D'Aversa toglie il danese, e l'ex Atalanta cresce alla distanza.

Ibanez 6,5: è in netta crescita rispetto alle prime partite. Come Mancini, è molto aggressivo e, pur essendo un destro che gioca a sinistra, si disimpegna bene anche in fase propositiva.

Bruno Peres 6: è volenteroso e si fa trovare sempre quando c'è bisogno di offendere. Sbaglia, però, molti cross e non sempre è ordinato in fase difensiva. Ha il pregio di aver servito l'assist a Mkhitaryan. (Dal 67' Kolarov 6: tiene perlopiù la posizione, ma quando spinge è sempre qualitativo regalando una gran palla a Spinazzola che però calcia male al volo).

Diawara 6: fa da schermo davanti la difesa e aiuta Cristante raddoppiando Cornelius. Lascia a Veretout la fase propositiva e si limita a mettere ordine in mezzo al campo. (Dal 82' Villar 5,5: ci fa soffrire fino alla fine sbagliando due gol già fatti).

Veretout 7,5: motorino infaticabile, si prende la Roma sulle spalle e la conduce alla vittoria con un gran destro dal limite. Si fa sentire in ogni zona di campo diventando, così, imprescindibile per Fonseca.

Spinazzola 6,5: spinge con continuità prima a sinistra e poi, con il subentro di Kolarov, anche a destra. Sicuramente più qualitativo di Bruno Peres nei cross, sembra essere in crescita.

Pellegrini 6,5: nel primo tempo è tra i più attivi della Roma, si allarga spesso sulla destra per duettare con Bruno Peres e va vicino al gol colpendo un palo. Nel secondo tempo cala fisicamente fino alla sostituzione. (Dal 82' Carles Perez SV).

Mkhitaryan 7: alza clamorosamente il livello tecnico della squadra. Sa sempre dove posizionarsi e trova l'ottavo centro in 18 partite, per una media da bomber vero. In questo momento è il giocatore più decisivo della Roma. (Dal 90' Zaniolo SV).

Dzeko 6: sembra un po' appannato fisicamente e rimane imbrigliato nell'ottima marcatura della coppia Bruno Alves-Iacoponi. Nel finale tira fuori la sua classe per tenere palla e far respirare la Roma.

Fonseca 6,5: paga la mossa di insistere con la difesa a 3 che in questo momento sembra garantire più garanzie. Non azzeccatissima, invece, quella di inserire Cristante al centro della difesa. Bravo a invertire la rotta dopo l'ennesimo svantaggio subito dai giallorossi.


Articolo a cura di: Valerio Albertini.

Ricerca nel Blog