Pagelle Roma-Parma. Mkhitaryan on fire, bella prova di Borja Mayoral

Pagelle Roma-Parma. Mkhitaryan on fire, bella prova di Borja Mayoral

Le pagelle di Roma-Parma 3-0

Mirante 6: inoperoso per 90 minuti. Si limita a bloccare un tiro non irresistibile di Karamoh.

Ibanez 6,5: annulla l'unico pericolo ducale non lasciando mai spazio all'ex Gervinho. Tenta sempre l'anticipo e, quando non gli riesce, recupera con lo scatto che lo contraddistingue (Dal 53' Juan Jesus 6: ordinaria amministrazione per il centrale brasiliano).

Cristante 6,5: partita senza sbavature in un ruolo non suo. Chiude un paio di situazioni pericolose sfruttando il suo senso della posizione e si disimpegna bene in impostazione.

Mancini 6,5: schierato a sorpresa sul centrosinistra per lasciare Gervinho a Ibanez, gioca una partita attenta senza commettere errori. Con l'ingresso di Jesus torna nel suo ruolo naturale e chiude la partita senza soffrire.

Karsdorp 6,5: si fa notare spesso in proiezione offensiva cercando la giocata decisiva per mettere in porta i compagni. Sicuramente in continua crescita, mette una gran palla a Mkhitaryan per il 3-0.

Villar 6,5: passa a pieni voti l'esame da titolare in campionato dispensando tecnica e qualità in ogni sua giocata. Raramente sbaglia la scelta della giocata e continua a scalare posizioni a centrocampo (Dal 80' Diawara SV).

Veretout 6: ha un paio di opportunità per segnare, ma non riesce a essere incisivo. Regge il centrocampo giallorosso senza particolari problemi.

Spinazzola 6,5: solito moto perpetuo sulla fascia sinistra. Nel primo tempo spinge con continuità servendo uno splendido assist a Borja Mayoral. Nella seconda frazione va vicino al gol prima di essere sostituito (Dal 80' Bruno Peres SV).

Pedro 6,5: migliora ancora l'intesa con Mkhitaryan. Cerca spesso la giocata importante e va vicino al gol in un occasione, risultando sempre un pericolo per la difesa parmense (Dal 80' Pellegrini SV).

Mkhitaryan 8: cinque gol nelle ultime due partite, semplicemente l'uomo del momento in casa giallorossa. Indirizza la partita con una perla di straordinaria bellezza e la chiude con il più facile dei tap-in.

Borja Mayoral 7: finalmente una prova davvero convincente del vice-Dzeko. Segna un gol da centravanti puro, fa la sponda per il gran destro di Mkhitaryan e, in generale, sembra molto più coinvolto rispetto alle prime partite (Dal 65' Carles Perez 6: non riesce a trovare il gol del poker).

Fonseca 7,5: chiude la pratica in 45 minuti, pur dovendo fare i conti con assenze pesanti come quelle di Smalling, Pellegrini e Dzeko. La squadra dimostra un'ottima condizione psicofisica, continua a segnare tanto subendo poco.

A cura di: Valerio Albertini.

Ricerca nel Blog