Pagelle Roma-Juventus. Veretout man of the match, Dzeko sbaglia due gol e Peres entra male

Pagelle Roma-Juventus. Veretout man of the match, Dzeko sbaglia due gol e Peres entra male

Le pagelle di Roma-Juventus 2-2


Mirante 6: incolpevole sui gol, affidabile anche quando deve far partire l’azione dal basso. In questo momento è meritatamente il titolare della Roma.


Mancini 6: attento e aggressivo, si perde troppo facilmente Ronaldo alle spalle nell’occasione del secondo gol. Deve limitare l’utilizzo delle braccia quando attacca l’avversario.


Ibanez 6,5: gioca con una tranquillità inaspettata per chi si trova a fronteggiare Cristiano Ronaldo. Sempre pulito e ordinato, dirige benissimo la difesa da centrale dei 3.


Kumbulla 6: buon esordio dal primo minuto, gioca una partita vigile e diligente palesando qualche difficoltà solo quando deve impostare l’azione con il piede debole scivolando sulla sinistra.


Santon 6: ci si aspetta che possa soffrire non poco le sgroppate di Cuadrado e, invece, sfodera una prestazione sufficiente da giocatore affidabile. Un po’ timido in fase di proposizione (Dal 68’ Bruno Peres 5: entra malissimo in partita, si dimostra poco concentrato stringendo tardivamente la marcatura su Ronaldo e non si rende utile in fase offensiva).


Veretout 7,5: l’uomo più importante della Roma in questo momento. Lotta, recupera, imposta e accompagna l’azione segnando anche due gol. Giù il cappello.


Pellegrini 6: sfata i dubbi sul suo cambio di ruolo giocando una buona partita sia in fase di interdizione che di impostazione. Commette una leggerezza allargando il braccio in maniera innaturale in area di rigore (Dal 72’ Diawara SV).


Spinazzola 6,5: solito motorino inesauribile sulla fascia sinistra, stavolta non riesce a servire palloni di qualità nell’area avversaria. Non soffre minimamente Kulusevski.


Pedro 6,5: sposta la palla con una qualità che hanno in pochi, tenta spesso la giocata e attendiamo con ansia che cresca l’intesa con Dzeko e Mkhitaryan per far crescere ancora di più il livello del gioco offensivo della Roma.


Mkhitaryan 6,5: fa una gran giocata ad inizio partita, ma non riesce a bucare Szczesny. Suo l’assist per il gol di Veretout. Cala un po’ nella ripresa.


Dzeko 5,5: torna ad essere il regista offensivo di questa squadra. Lavora di sponda, si fa fare fallo e lancia i compagni con la consueta qualità. Sbaglia, però, due occasioni che uno come lui deve necessariamente tramutare in gol e che hanno un peso rilevante sulla partita.


Fonseca 5,5: 6,5 per l’ottima preparazione della partita. Rende quasi innocua una squadra come la Juventus per larghi tratti della partita e la squadra gioca la palla con qualità e personalità. 4,5 per la gestione dei cambi. Bruno Peres è apparso non pronto e, con Pedro e Mkhitaryan visibilmente stanchi nella seconda metà del secondo tempo, l’entrata di Carles Perez e Kluivert avrebbe potuto creare un po’ di scompiglio nella difesa bianconera.


A cura di: Valerio Albertini.

Ricerca nel Blog