Pagelle Juventus-Roma: Mancini non molla mai, Kumbulla insicuro

Pagelle Juventus-Roma: Mancini non molla mai, Kumbulla insicuro

Le pagelle di Juventus-Roma 2-0

Pau Lopez 6: il tiro di Ronaldo è molto angolato, ma forse lui può andare giù prima. Salva poi ancora sul portoghese, diventando inoperoso nel secondo tempo.

Mancini 6,5: aggressivo e coraggioso, accorcia sempre in avanti e non fa girare i diretti avversari. Accompagna anche in avanti ed è uno dei pochi che ci prova fino al 90'.

Ibanez 5,5: la sua è una buona prestazione macchiata dall'autogol che vale il 2-0. Bravo sia su Morata che su Ronaldo, guida con personalità la giovanissima difesa romanista.

Kumbulla 5: impacciato e timido, il centrale albanese soffre quando Ronaldo si sposta dalla sua parte. Da un suo rinvio corto nasce l'azione che porta all'autogol di Ibanez.

Karsdorp 5,5: si trova davanti un Alex Sandro versione 2017 e lo soffre decisamente. La Roma gioca poco dalla sua parte e nelle poche occasioni che ha per spingere non riesce a essere incisivo (dal 77' Bruno Peres SV).

Villar 6: anche oggi prende in mano il gioco giallorosso, giocando come al solito con personalità anche sotto la pressione costante di Morata. Pecca in qualche leziosismo di troppo (dal 63' Diawara 5,5: si fa passare davanti Kulusevski troppo facilmente in occasione del 2-0).

Veretout 6: senza Pellegrini in campo, prova a inserirsi alle spalle della difesa bianconera per supportare l'attacco. In mezzo gioca una partita scolastica ma abbastanza ordinata.

Spinazzola 6: la Roma si appoggia tantissimo su di lui in fase offensiva e il 37 punta spesso Danilo, ma non riesce quasi mai a saltarlo anche a causa del raddoppio sistematico di Chiesa.

Cristante 5,5: schierato nel suo ruolo prediletto, delude un po' le aspettative non riuscendo a trovare i tempi giusti per inserirsi. È un po' lento e impacciato nelle gestione del pallone (dal 63' Carles Perez 5,5: si fa notare per una bella conclusione al volo e poco altro).

Mkhitaryan 6: prova un paio di strappi offensivi ma predica nel deserto. Dà spesso la sensazione di essere troppo isolato per riuscire a rendersi effettivamente pericoloso.

Borja Mayoral 5,5: è molto attivo, sia nel venire incontro sia nel buttarsi in profondità. Chiellini lo marca strettissimo e lui si fa un po' intimidire, risultando poco pericoloso (dal 63' Dzeko 5,5: torna in campo risultando un'opzione aerea importante, ma non arriva sul pallone che sarebbe valso il 2-1).

Fonseca 5,5: la Roma gioca una buona partita in fase di impostazione, ma viene punita da una giocata di Ronaldo e dalla mancata determinazione negli ultimi venti metri. Forse si poteva tentare una mezz'ora con le due punte.

A cura di: Valerio Albertini.

Ricerca nel Blog