Le parole di Fonseca in conferenza stampa

Le parole di Fonseca in conferenza stampa

Queste le dichiarazioni dell'allenatore dei giallorossi in vista di Atalanta-Roma.

La Roma è la squadra che ha recuperato meno da un turno all'altro, nella stesso tempo però questo gruppo di giocatori sta dando risposte di altissimo livello. Domani dovrà fare delle scelte legate a queste poche ore di recupero, farà dei cambi rispetto alla gara con il Torino?
Il tempo di recupero non è molto. Farò due o tre cambi, non di più. Non voglio cambiare molto in un momento in cui la squadra sta bene.

La Roma non vince con l'Atalanta dal 2017 e ha sempre sofferto la fisicità della squadra di Gasperini. Lei che tipo di risposta ha in mente? Una risposta tecnica con Villar o fisica con Cristante?
È una partita diversa con un avversario molto forte fisicamente sui duelli individuali. Vediamo domani, possono giocare loro due come altri giocatori, ma farò la scelta in funzione delle caratteristiche della partita.

Vista la posizione in classifica, per lo Scudetto c'è anche la Roma?
Siamo a dicembre, tutte le squadre sono molto vicine e possono arrivare nelle prime quattro posizioni. Noi vogliamo fare meglio dell'anno scorso, tornando in Champions League.

Preferiva l'inizio della stagione quando la davano in bilico e la Roma non era considerata da nessuno, o ora che viene data in corsa per lo Scudetto?
Voglio sempre essere equilibrato come deve esserlo la squadra. Se vinciamo non siamo i migliori, se perdiamo non siamo i peggiori.

Pedro è stato uno dei migliori a inizio stagione ma negli ultimi tempi è sembrato un po' appannato tanto è vero che contro il Torino è andato in panchina. A Bergamo giocherà titolare?
Pedro continua a essere un giocatore molto importante per noi. Vediamo domani, può essere una soluzione.

Dzeko in campionato ha segnato quattro gol giocando nove volte. Si aspetta qualcosa in più da lui?
Dzeko sta molto bene, sta lavorando per la squadra. Ha segnato quattro gol ma ha partecipato a molti altri. per me questo è l'importante.

Domani giocherà Mirante o Pau Lopez?
Ho già deciso ma lo saprete domani.

Dopo dodici giornate la Roma ha solo due punti (tre sul campo) in più rispetto alla scorsa stagione, eppure la squadra sembra molto più quadrata e solida. Che cosa è cambiato, qual è il miglioramento di cui è più soddisfatto?
Siamo insieme da un anno e mezzo, sono arrivati giocatori che hanno rafforzato la squadra. La squadra si conosce molto di più, penso sia normale che stiamo facendo meglio dell'anno scorso.

Affrontate una squadra che difende a uomo a tutto campo. Chiederà ai suoi centrali di andare a sfidare la pressione individuale avversaria già all'inizio dell'azione?
È una partita diversa, con un avversario che gioca diversamente, ma noi non cambiamo la nostra identità. Cambieremo solo la strategia in funzione dell'Atalanta.

Quanto è importante la partita di domani per capire il grado di crescita e le ambizioni di questo gruppo?
È una partita molto difficile. L'Atalanta è una squadra molto forte. Per noi è solo una partita che vogliamo vincere, le nostre ambizioni restano le stesse.

Sotto l'aspetto della fisicità, è la Roma a essere migliorata o l'Atalanta a essersi normalizzata?
L'Atalanta è sempre la stessa, sarà una partita molto fisica ma anche noi siamo più forti fisicamente.

A cura di: Valerio Albertini.

Ricerca nel Blog