L'avversario che vorrei

L'avversario che vorrei

È M'Bala Nzola l'avversario della prossima partita che vorrei vedere in maglia giallorossa.
Nasce a Troyes, in Francia, il 18 agosto del 96', attualmente ha 24 anni.

Inizia nella sua città a dare i primi calci al pallone dal 2010 al 2014, tra le file appunto del Troyes, si trasferisce in seguito a Coimbra, in Portogallo, vestendo la maglia delle giovanili dell'Associação Académica de Coimbra dove resterà per un anno, per poi passare al Sertanense dove farà il suo esordio nel calcio dei grandi, condito da 25 presenze e 7 gol.
Approda in Italia nella stagione 2016-2017, acquistato dal Virtus Francavilla disputa 33 gare accompagnate da 11 realizzazioni. Nella stagione successiva passa al Carpi, ma non è un'esperienza felice, nessun gol nelle striminzite 14 apparizioni. Ancora un trasferimento, stavolta al Trapani, dove riesce a rilanciarsi, in due anni, 41 presenze, ma solo 8 gol.
Approda poi allo Spezia, sei mesi in Serie B e poi trova finalmente la Serie A. In questa stagione ha realizzato 9 gol e un assist in 13 presenze, un girone d'andata da urlo per l'attaccante francese, che sta facendo gola a mezza Europa.

Numero 9 di razza di piede mancino, Nzola si distingue per il suo eccellente fiuto del gol e lo spirito di sacrificio. È una punta piuttosto mobile, che fa tanto movimento, non lasciando mai punti di riferimento alla difesa avversaria, bravo ad attaccare la profondità e a ripiegare in fase difensiva, affonda spesso e volentieri il pressing, evitando l'impostazione dal basso degli avversari.
Abbina inoltre alla grande rapidità e al dribbling, una struttura fisica imponente che gli consente di far valere spesso la sua forza, sia in area di rigore che quando va in progressione palla al piede.

Con l'avanzare degli anni, la Roma cerca da tempo il futuro sostituto di Dzeko, e per quello che abbiamo visto fin qui Nzola potrebbe essere un colpo di grande prospettiva.

A cura di: Mattia Anconetani

Ricerca nel Blog