L'avversario che vorrei

L'avversario che vorrei

È Gigio Donnarumma l'avversario della prossima partita che vorrei vedere in maglia giallorossa.

Nasce in Campania a Castellammare di Stabia il 25 febbraio del 1999, entrando a far parte a soli 4 anni del Club Napoli, piccola compagine partenopea.
All'età di 14 anni passa al Milan bruciando le tappe ad una velocità incredibile. Nel giro di due anni a soli 16 anni fa il suo esordio con la prima squadra rossonera, diventando ben presto un pilastro inamovibile.

Oggi Gigio ha 21 anni e può già vantare più di 180 presenze con la maglia del Milan.
Con l'addio alla nazionale italiana di Gianluigi Buffon, al quale in tanti lo hanno accostato, ha eredito il ruolo di portiere titolare della formazione azzurra.

Donnarumma è un portiere agile, nonostante la sua stazza, è un leader indiscusso del Milan, dotato di grande personalità e capace anche se molto giovane di dirigere al meglio la difesa rossonera.
Col tempo si è dimostrato anche un ottimo pararigori, neutralizzando 12 tiri dal dischetto su 36.
Se la cava bene anche con i piedi, caretteristica fondamentale per un portirre calato nella realtà del calcio moderno.
Nei primi tempi ha sofferto un po' negli interventi in uscita, sembrando molto acerbo sotto quel punto di vista, ma crescendo ha affinato anche queste caratteristiche, divenendo ad oggi uno dei migliori portieri in circolazione.

Alla Roma servirebbe dannatamente un portiere di questo calibro, seppur in questo avvio di stagione Mirante si è rivelato una garanzia, l'età dell'attuale portiere giallorosso è piuttosto avanzata, e Pau Lopez lo scorso anno non ha dato risposte incoraggianti, deludendo ogni aspettativa.

A cura di: Mattia Anconetani

Ricerca nel Blog