Il dente avvelenato dei due ex sulla trequarti

Il dente avvelenato dei due ex sulla trequarti



I due trequartisti del Benevento sono entrambi due ex della Roma, Iago Falque e Caprari, due calciatori dotati di ottime qualità tecniche che nel prossimo incontro sperano di far valere.

Partiamo da Gianluca Caprari, cresciuto nel vivaio giallorosso, per poi girovagare tra i club di Serie A, Pescara, Inter, Sampdoria, Parma e ora al Benevento.
Calciatore dotato di buona tecnica, rapido, possiede anche una discreta visione di gioco che lo rende un ottimo rifinitore, inoltre in carriera ha segnato diversi gol (52), spesso anche da fuori area, questo evidenzia un buon piede destro, che quando calcia a giro fa tremare i portieri avversari. È capace di sacrificarsi anche in fase di recupero palla e in pressione sugli avverari, spesso però palla al piede pecca un po' di egoismo.

Iago Falque ha trascorso a Roma una stagione, dove non ha inciso abbastanza, solo due gol nelle sue 22 apparizioni, domani si troverà a giocare contro la sua ex squadra e certamente vorrà incidere.
L'attaccante spagnolo si dimostra un calciatore molto rapido, dotato di un interessante piede mancino, il dribbling è la sua caratteristica più evidente, punta sempre l'uomo e difficilmente non riesce a saltarlo, peccato poi risulti spesso inconcludente nonostante sia un buon crossatore. In zona gol non è molto prolifico, ma se ha tra i piedi il pallone giusto, sa essere freddo sotto porta, il suo mancino è potente e quando calcia a giro sa essere anche preciso e pericoloso. La caratteristica che però lo contraddistingue è l'intelligenza tattica, Iago Falque si muove molto bene senza palla e spesso apre grandi spazi ai compagni sul fronte offensivo.

Entrambi risultano molto importanti nel gioco del Benevento è diventano fondamentali nelle ripartenze, in cui incampani si affidano alla loro velocità e alla loro fantasia.

A cura di: Mattia Anconetani

Ricerca nel Blog