Europa League, cammino arduo per la Roma che intanto batte il Braga

Europa League, cammino arduo per la Roma che intanto batte il Braga



Non brilla la Roma sul campo del Braga, complici anche le tante assenze, ma comunque tutto sommato si porta a casa un sostanzioso 0-2 grazie ai gol di Dzeko in avvio di gara e di Mayoral nei minuti conclusivi.

Non una gara ricca di colpi di scena, di quelle capaci di togliere il fiato e far tremare le gambe, la Roma non mette certo in mostra la miglior condizione, ma è incisiva tanto quanto basta, poichè in fin dei conti avrebbe potuto lasciare il portogallo con un risultato molto più rotondo viste le tante occasioni gettate alle ortiche, e soprattutto con la qualificazione già in tasca.
Un passo verso il passaggio del turno è stato già completato, ma ora la Roma dovrà ripetersi tra le mura amiche, giovedì prossimo allo Stadio Olimpico, così da aggiudicarsi un biglietto per gli ottavi di finale di questa Europa League.

Le intenzioni devono essere quelle di andare fino in fondo a questa competizione, per una squadra che vuole accrescere il suo blasone internazionale è fondamentale farsi valere in campo europeo, non possono bastare i piazzamenti nella fase a gironi e un sedicesimo di finale conquistato, è necessario che le ambizioni siano più importanti, che lo sguardo sia rivolto verso orizzonti più ampi.
Poi può accadere di tutto è chiaro, si sa, la palla è rotonda, e non possiamo sapere con certezza in che direzione rotolerà.
La concorrenza poi è fitta, ci sono tante squadre di spessore, su tutte le inglesi, l'Arsenal, il Tottenham, un gigante come il Manchester United, ma anche a rappresentare l'Olanda c'è l'Ajax, che non è certo quello della cavalcata fino alle semifinali di Champions League, ma comunque una squadra abituata a giocare e ad esaltarsi nei cammini europei, poi il Villareal sesto nella Liga spagnola in un testa a testa con la Real Sociedad per il 5º posto, e per concludere lo Shakthar Donetsk, ex squadra di Fonseca, seconda nel campinato ucraino. Altre due italiane poi sono in corsa in questa competizione, il Milan che sta disputando un campionato da protagonista assoluta, e il Napoli, i partenopei hanno riportato un'amara sconfitta sul campo del Granada, un 2-0 che però pesa come un macigno, nonostante questo nella gara di ritorno al San Paolo gli uomini di Gattuso hanno la possibilità di ribaltare tutto, portando la sorte in loro favore.
Un cammino di certo complicato quello che conduce ai sogni di gloria, ma un perscorso che va affrontato a testa alta, con un bagaglio stracolmo di ambizione!

A cura di: Mattia Anconetani

Ricerca nel Blog