CSKA Sofia-Roma, nessuna pretesa, Milanese accende la luce

CSKA Sofia-Roma, nessuna pretesa, Milanese accende la luce

Una Roma senza pretese viene travolta per
3-1 in Bulgaria dal CSKA Sofia.
Con la sicurezza del primo posto nel girone, la Roma non ha più nulla da chiedere a questa fase a gironi di Europa League, turnover ampissimo con diversi giovani in campo, Boer tra i pali, tre gol subiti di cui uno piuttosto discutibile, poi Bamba che va ad occupare una posizione non sua, è un esterno offensivo di fascia destra, di piede mancino, ma si colloca come esterno sinistro di centrocampo e non spicca, ma infondo sono solo dei ragazzi, normale che debbano crescere, doveroso dargli il tempo di farlo... poi però c'è Milanese, che sta bruciando le tappe, sembra essere sempre più calato nella realtà della prima squadra, ieri risulta tra i migliori in campo, suo il gol giallorosso, il suo primo tra i grandi, lo attende un futuro roseo se riuscirà a continuare su questa riga, starà a lui non perdersi strada facendo...
Tutto sommato gli errori più grossolani passano per i veterani (e fa anche rima), in particolare Diawara che è ancora sottotono e dopo due stagioni fatica ad emergere, e poi Fazio, disordinato e distratto, le ultime prestazioni dell'argentino non erano state male, probabilmente ha influenzato anche la poca importanza della gara.
In fin dei conti la Roma si classifica come prima nel girone A di Europa League, aggiudicandosi un posto ai sedicesimi di finale e quindi alla fase ad eliminazione diretta, coccolandosi il suo Tommaso Milanese che nella buia sera bulgara, accende la luce, un astro nascente sotto i cieli d'Europa.

A cura di: Mattia Anconetani 

Ricerca nel Blog